HOME > NEWS > Cubi in movimento
1/3 >

CUBI IN MOVIMENTO
Ambasciata del territorio Piemontese
Fino al 27 maggio in mostra a Palazzo Birago 6 opere d’arte per promuovere l'identità produttiva, paesaggistica e culturale del Piemonte.
Cittadellarte - Fondazione Pistoletto e Camera di commercio di Torino riuniscono - nel cuore di Torino - artisti, designer, artigiani di qualità,
prodotti e settori tipici per valorizzare in Italia e all’estero le eccellenze del territorio.


Andrea Scarpellini è tra i designer chiamati a realizzare una delle 6 opere dedicate ai principali distretti rappresentativi e produttivi del Piemonte.
Abbinato alla Storica Azienda "La Castellamonte" ,Scarpellini ha progettato un' opera in ceramica dedicata al Settore dell'Automotive.


Descrizione dell'opera.
titolo: HOPE
designer Andrea Scarpellini – Italia
artigiano R.P. CASTELLAMONTE DI R. PERINO & C. SNC - Ceramica
settore Automotive

CONCEPT: Il cubo rappresenta la speranza che l'industria e il distretto dell' automotive piemontese puntino sempre più in alto e possano investire soprattutto sulle nuove tecnologie "ecostenibili", così da continuare a generare e garantire posti di lavoro a migliaia di persone in Italia e in tutto il mondo.IL cubo è formato da 16 moduli a forma di parallelepipedo, ogni modulo simboleggia una singola realtà industriale dell'automotive Piemontese. Tutte insieme creano il "Cubo" ovvero il più grosso settore automobilistico Piemontese nonchè Italiano. Ogni parallepipedo è anche un vaso atto a contenere fiori e piante. Simbologia dell'impegno e dell'innovazione tecnologica del settore automobilistico mirata ad una maggiore salvaguardia dell'ambiente.La grafica impressa si ripete su ogni lato di ciascun vaso e ricrea le forme di un'automobile all'interno della galleria del vento. Le linee dinamiche così stilizzate vogliono però riportare alla mente una similitudine con le forme della natura.

MATERIALE: grès

TECNICA: Il cubo è formato da un vassoio quadrato e da 16 moduli (vasi) a base quadrata, con relativi coperchi.
Per la realizzazione dei vasi, si è partiti da un modello di una delle facce in mdf con bassorilievo fresato, servito per la realizzazione di uno stampo in silicone, che è stato successivamente utilizzato per creare tutte le quattro facciate in gesso,assemblate a mano per creare il modello. Tale modello è servito per la realizzazione dello stampo, sempre in gesso, all'interno del quale, utilizzando barbottina da colaggio, sono stati prodotti i sedici vasi. I coperchi sono stati realizzati con la stessa tecnica di colaggio, costruendo uno modello ed uno stampo di gesso.Per la costruzione dello stampo del vassoio, è stato prodotto a mano un modello di gesso. Anche per la realizzazione del vassoio è stata usata la tecnica del colaggio. Ogni singola parte dell'opera è stata rifinita a mano, cotta una prima volta in forno a 1000°, con un ciclo di cottura di circa 40 ore,smaltata con cristallina trasparente data con aerografo e ricotta a 1200°, con un ciclo di circa 29 ore.

Leggi il comunicato Stampa
Visualizza l'invito
Sito : www.cubiinmovimento.com